Dichiarazione iniziale, di variazione, di cessazione

Dichiarazione di ATTIVAZIONE

ll tributo è dovuto da chiunque, persona fisica o giuridica, possieda, occupi o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte, esistenti nel territorio comunale a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani o ad essi assimilati, con vincolo di solidarietà fra i componenti il nucleo familiare o di coloro che usano in comune locali o le aree stesse. Per occupazione si intende anche la sola disponibilità materiale dei locali e delle aree.

La dichiarazione iniziale deve essere presentata entro il 30 giugno dell’anno successivo rispetto alla data di inizio del possesso o della detenzione dei locali e delle aree assoggettabili al tributo ovvero dalla data in cui sono intervenute modificazioni dei dati dichiarati da cui consegua un diverso ammontare del tributo.

Dichiarazione di VARIAZIONE

Le variazioni delle condizioni di applicazione del tributo riferite alla destinazione d'uso, alla misura della superficie soggetta a tributo, il venir meno delle condizioni che danno luogo ad esenzioni, riduzioni, agevolazioni previste dal presente regolamento, devono essere denunciate entro il 30 giugno dell’anno successivo rispetto alla data in cui sono intervenute modicazioni dei dati dichiarati da cui consegua un diverso ammontare del tributo. La dichiarazione di variazione, presentata secondo le modalità previste per quella iniziale, deve contenere gli elementi identificativi del contribuente nonché l'indicazione di tutte le variazioni intervenute rispetto alla dichiarazione precedente.

Dichiarazione di CESSAZIONE

La cessazione del possesso, conduzione o detenzione dei locali e delle aree costituenti presupposto di applicazione del tributo, deve essere comunicata dal contribuente mediante apposita dichiarazione che deve essere presentata secondo le modalità della dichiarazione iniziale con l'indicazione della data di cessazione del possesso, conduzione o detenzione, cognome e nome o denominazione dell'eventuale subentrante nei locali e nelle aree, qualora conosciuto.

La cessazione del possesso, conduzione o detenzione deve essere presentata entro il 30 giugno dell’anno successivo rispetto alla data di cessazione del possesso o della detenzione dei locali e delle aree assoggettabili al tributo.

In caso di mancata dichiarazione entro il termine previsto dal Regolamento il tributo non è dovuto, dal primo giorno del mese successivo rispetto alla data di fine occupazione, se il contribuente dimostra di non avere continuato il possesso, l’occupazione o la detenzione dei locali e delle aree, ovvero se il tributo sia stato assolto dal subentrante a seguito di dichiarazione o in sede di recupero d’ufficio.

PER SCARICARE IL MODULO E PER GLI ORARI DI APERTURA DEGLI SPORTELLI AL PUBBLICO, A SECONDA DEL COMUNE DI INTERESSE, CONSULTARE LA SEZIONE "COMUNI GESTITI DAL CONSORZIO DI BACINO (Ta.Ri.)" - CLICCARE QUI